La nuova collezione si prende cura del Futuro

Herno Globe

La nuova collezione si prende cura del Futuro
By ShoppingMap.it

Quanto può essere cool la sostenibilità? 

A questa domanda Herno risponde con Globe, la collezione donna pensata per il prossimo autunno-inverno e presentata in occasione della Fashion Week milanese.

La sostenibilità può essere cool quanto la seducente “H” che fa capolino sul nome del brand, direttamente ispirato dal fiume Erno a Lesa, piccolo centro del novarese da cui tutto è nato e a cui tutto ritorna, poiché sostenibilità fa rima anche con ri-valutazione e ri-promozione concreta del territorio e dei piccoli centri, oggi quanto mai necessaria. 

Attraverso un surreale e delicato lake-tale sul Lago Maggiore tra malinconici e grandiosi edifici belle époque, lussureggianti parchi e intimi orizzonti d’acqua, i capi della nuova collezione diventano protagonisti indiscussi, in perfetta continuità e risonanza con l’ambiente circostante, la cui qualità equorea si riscopre nelle nuances quasi fredde ma rese vibranti da inaspettati contrasti metallici, nelle linee fluide ma essenziali e nelle avvolgenze cocoon in perfetta attitudine urban-chic.

Si alternano nel racconto un totale di 16 modelli per i 7 progetti della collezione Herno-Globe: il primo, Fast5Degradable, un nylon creato dal filato di poliammide 6.6 Amni Soul Eco® che nella versione 20 Denari è dallo scorso anno un’esclusiva internazionale del brand; dopo essere stati collocati in discarica, il processo di degradazione anaerobico completo avviene in soli 5 anni rispetto ai 50 del comune nylon, decomponendosi in materia organica e biogas che contribuiscono a fornire nuove risorse per l'ambiente. I modelli sono un bomber con cappuccio e un gilet e un A-shape, imbottiti in piuma e completamente biodegradabili, accessori inclusi. 

Il secondo è Regenerated Nylon - Econyl® , nylon riciclato sostenibile 40 denari. Il tessuto è prodotto con filo di nylon riciclato pre e post consumo partendo dalle reti da pesca recuperate dai mari del mondo non più utilizzabili e dai tappeti destinati alla discarica. L’imbottitura di tutti i modelli deriva da piuma rigenerata ricavata da duvet dismessi. Nella selezione due modelli, un maxi coat e un bomber cocoon, con inserti in Animal Friendly Wool.

Segue il Recycled Nylon Satin, 100% nylon riciclato e derivato dagli scarti di produzione tessile e da tappeti dismessi. Due i piumini della selezione, un corto e un lungo, entrambi caratterizzati da un avvolgente collo a cratere. 

Dye-Free Wool, 100% lana merino biologica in colorazione originale, perciò priva di tinture aggiunte, un tessuto realizzato seguendo la tradizione e l’eccellenza del Made in Italy. Due i cappotti, uno maschile e dal fit rilassato ed uno con collo a cratere e manica 3/4.

Sustainable Wool, una lana made in Italy riciclata al 100%. È il risultato di un processo all’avanguardia di maglieria pre e post consumo, senza l’utilizzo di sostanze chimiche. La produzione di questo tessuto sostenibile, comparato con un equivalente tessuto di lana vergine, migliora l’impatto sull’ambiente: -74,3% di emissione di CO2; -58% di consumo di energia totale; –87,1% di utilizzo di H2O. È la prima lana al mondo certificata con uno studio LCA (Life-Cycle Assessment). I modelli sono due: un classico cappotto chiuso da zip e un modello a vestaglia con cappuccio.



Organic Boiled Wool, lana biologica certificata GOTS (Global Organic Textile Standard) sviluppata dai principali standard setter per definire i requisiti riconosciuti a livello mondiale per i tessuti organici e riguardanti le condizioni, sia ecologiche che di lavoro, nella produzione di tessuti e abbigliamento che utilizza materie prime prodotte biologicamente. La produzione biologica si basa su un sistema di agricoltura che mantiene e ripristina la fertilità del suolo senza l'uso di pesticidi tossici e persistenti o fertilizzanti sintetici ed include anche gli standard di benessere per la zootecnia e vieta gli organismi geneticamente modificati. I modelli sviluppati sono un cappotto minimal e uno dalla linea oversize.



Infine l’Animal Friendly Wool, lana da allevamenti animal- friendly e certificata Mulesing-Free ovvero proveniente da pecore a cui non viene eseguita una procedura chirurgica di routine (Mulesing) atta a creare un’area di pelle nuda e tesa per impedire il decesso delle pecore causato da infezioni da insetti. Di questa lana sono due le proposte: una versione lurex per le due iconiche cappe, e una a manica lunga o corta, variante bouclè check invece per il classico cappotto maschile e per il caban con cappuccio e bordi in maglia.

Non vi è presunzione in questo racconto, né volti noti di modelle o influencers: solo la perseveranza nel proseguire, dopo oltre dieci anni di appassionata ricerca, questo corso responsabile e consapevole volto a custodire con ogni sforzo la capacità di armonizzare forme, colori e dettagli, ormai parte del Dna del brand.

© Images copyright: rightful owners.